Sebastião Salgado: Genesi

By administrator on 11 febbraio 2015 in Reviews
9

looking-for-ars-mundi-fotografia-exposiciones-sebastiao-salgado-genesis-libro

Sebastião Salgado non aveva ancora messo la natura al centro di un suo progetto. Il paesaggio era sempre presente nelle sue fotografie, ma la natura era posta in una posizione subordinata rispetto al tema centrale del lavoro di una vita: l’uomo. La natura faceva da cornice alle storie delle persone ritratte nelle fotografie. Con Genesi Salgado ha deciso di raccontare il paesaggio naturale più incontaminato, facendone il protagonista indiscusso del progetto.

Dalle meravigliose fotografie raccolte in questo libro, e nella mostra che ha girato il mondo nel 2013, è facile evincere l’attaccamento viscerale di Salgado verso il pianeta. La riflessione che ha condotto questo straordinario artista a raccontare i luoghi più ancestrali del globo, riguarda l’allentamento del legame con la natura da parte dell’uomo, che nell’ultimo secolo ha costruito un mondo di cemento, spazzando via la natura che per millenni è stata la nostra casa.

In molti prima di lui hanno raccontato il dramma ecologico del nostro pianeta. La denuncia ambientale fa ormai parte del nostro immaginario. Personalmente credo che Salgado abbia voluto raccontare il dramma del pianeta attraverso emozioni positive, e non con fotografie di denuncia viste e riviste. Genesi pertanto, rappresenta un vero e proprio omaggio al pianeta: Salgado ci riavvicina alla natura e al paesaggio mostrando quanto di bello ancora non abbiamo distrutto. Il suo progetto assume le caratteristiche di un poema epico, sia per la durata del viaggio, sia per il risultato artistico sorprendente in ogni singola immagine. Le fotografie ritraggono luoghi lontani dal nostro immaginario, perché inaccessibili e distanti dal mondo “civilizzato”.

La celebrazione della natura di Genesi è anche la celebrazione delle ultime comunità umane che vivono in simbiosi con il pianeta. Salgado non resiste alla tentazione di raccontare l’esperienza umana anche in un progetto di paesaggio, e questo è comprensibile: l’uomo, inteso come organismo biologico, compone la diversità di questo pianeta tanto quanto l’acqua, l’aria, gli alberi e le migliaia di specie animali, ed è un tutt’uno con l’ambiente che lo ospita.

Genesi è un libro entusiasmante, con fotografie di rara bellezza che riempiono gli occhi e la mente del lettore. Un progetto epocale portato a termine da un eroe contemporaneo che con la sua macchina fotografica ha viaggiato negli angoli più segreti e nascosti della nostra casa: il pianeta. Genesi non è solo la nascita della terra, è la rinascita di Salgado e di ogni individuo che abita questa maltrattata casa che è il pianeta terra.